Affidamento diretto del servizio di gestione dei rifiuti urbani ad una società partecipata da un soggetto privato – Illegittimità


Il Consiglio di Stato, Sez. V, con la sentenza n.4263 dell’11/9/2015, ha dichiarato la illegittimità della delibera con cui un Comune ha affidato senza procedura di gara la gestione del servizio dei rifiuti urbani ad una società della quale fanno parte soggetti privati. Viene richiamata in proposito la sentenza dell’Adunanza Plenaria n. 1 del 3/3/2008 che ha affermato che, solo la partecipazione totalitaria delle pubbliche amministrazioni e la totale assenza di soggetti privati nella compagine sociale, consentono di ravvisare nel soggetto affidatario la sottoposizione al “controllo analogo”, principio ribadito dalla giurisprudenza successiva (da ultimo la sentenza del Consiglio di Stato – Sez. III – n.2154 del 27/4/2015). Testo integrale della sentenza

Attenzione!
Per visualizzare il contenuto dell'articolo è necessario essere autenticati!

Per accedere fai click qui
Se non sei abbonato clicca qui per richiedere l'attivazione di un utenza

NOVITÀ

CONVEGNO

I tributi
locali nel 2017

24 marzo 2017


Consulta la
Cartella Stampa
e gli Atti »

CONVEGNO

IL BES NEL DEF

20 giugno 2017


Per informazioni »

CODICE TRIBUTARIO

GIUSTIZIA TRIBUTARIA

ATTI DEL CONVEGNO

"VERIFICHE FISCALI :
manuale di sopravvivenza"




Consulta il materiale

CODICE ISBN:
9788860271068

ACQUISTA