Alla Giunta Municipale la competenza per la determinazione delle tariffe TARSU


La CTR della Puglia ha accolto parzialmente il ricorso avverso la decisione della CTP di Taranto avente ad oggetto una INGIUNZIONE TARSU per l’anno 2008, dichiarando la illegittimità della deliberazione della Giunta Municipale recante l’approvazione delle tariffe in quanto adottata in assenza della competenza funzionale in capo a tale Organo. Il Comune ha impugnato la sentenza della CTR deducendo la violazione degli articoli 42 e 48 del decr. legisl. n. 267/2000 (Testo Unico delle leggi sull’ordinamento locale) vigenti all’epoca dell’adozione della delibera n. 69/2008, che attribuivano alla G.M. tale potere, per cui la CTR non avrebbe potuto disapplicare tale provvedimento. La Corte di Cassazione, con l’ordinanza n. 22545/2017, ha richiamato l’indirizzo giurisprudenziale dalla stessa fissato, secondo cui in tema di tarsu la Legge 142/1990 (ordinamento delle autonomie locali) demandava in esclusiva al Consiglio Comunale l’istituzione e l’ordinamento dei tributi e per tale ragione andava disapplicata dal giudice tributario la delibera di variazione delle tariffe adottata dalla Giunta in vigenza di tale norma. Le modifiche apportate alla suddetta disciplina dal decreto legislativo n. 267/2000 (articoli 42 e 48) hanno però attribuito al Consiglio comunale e provinciale la competenza riguardo “ alla istituzione e ordinamento dei tributi, con esclusione della determinazione delle […]

Attenzione!
Per visualizzare il contenuto dell'articolo è necessario essere autenticati!

Per accedere fai click qui
Se non sei abbonato clicca qui per richiedere l'attivazione di un utenza

NOVITÀ

SEMINARIO

"Tra Corse e Ricorsi
fai Strada alla Legalità"

28 marzo 2018


Per informazioni »

CONVEGNO

I tributi
locali nel 2017

24 marzo 2017


Consulta la
Cartella Stampa
e gli Atti »

CODICE TRIBUTARIO

GIUSTIZIA TRIBUTARIA

ATTI DEL CONVEGNO

"VERIFICHE FISCALI :
manuale di sopravvivenza"




Consulta il materiale

CODICE ISBN:
9788860271068

ACQUISTA