Anche a mezzo PEC la notifica dei verbali per le violazioni del codice della strada


Nella Gazzetta Ufficiale n. 12 del 16 gennaio 2018 è stato pubblicato il decreto ministeriale che disciplina le procedure per la notificazione a mezzo PEC (posta elettronica certificata) dei verbali per l’accertamento delle violazioni del codice della strada (art. 12 del D.lgs. n.285/1992). Il decreto individua i soggetti nei confronti dei quali è possibile tale forma di notifica: - chi ha commesso la violazione ed al momento dell’accertamento abbia fornito un indirizzo PEC ed abbia un domicilio digitale ai sensi dell’art. 3-bis del CAD (Codice dell’amministrazione digitale); - il proprietario del veicolo od altro soggetto obbligato in solido con l’autore della violazione, che abbia fornito un indirizzo PEC. Vengono anche indicati i contenuti del messaggio PEC e degli allegati e dei relativi formati. Riguardo ai termini fissati nel codice della strada, gli atti si considerano spediti per gli organi di polizia nel momento in cui viene generata la ricevuta di accettazione e notificati ai soggetti destinatari nel momento in cui viene generata la ricevuta di avvenuta consegna del messaggio PEC. La ricevuta di avvenuta consegna fa piena prova dell’avvenuta notificazione. Sono anche stabilite disposizioni per il caso in cui la notificazione non sia possibile per cause imputabili al destinatario o […]

Attenzione!
Per visualizzare il contenuto dell'articolo è necessario essere autenticati!

Per accedere fai click qui
Se non sei abbonato clicca qui per richiedere l'attivazione di un utenza

NOVITÀ

SEMINARIO

"Tra Corse e Ricorsi
fai Strada alla Legalità"

28 marzo 2018


Per informazioni »

CONVEGNO

I tributi
locali nel 2017

24 marzo 2017


Consulta la
Cartella Stampa
e gli Atti »

CODICE TRIBUTARIO

GIUSTIZIA TRIBUTARIA

ATTI DEL CONVEGNO

"VERIFICHE FISCALI :
manuale di sopravvivenza"




Consulta il materiale

CODICE ISBN:
9788860271068

ACQUISTA