Anche per le liti catastali la mediazione con reclamo all’Ufficio Provinciale del Territorio


Novità per le liti tributarie aventi ad oggetto la materia catastale sono state introdotte dal decreto di riforma del contenzioso tributario (Decreto Legislativo 156/2015), a partire infatti dal 1° gennaio 2016. Per tale data si fa riferimento al momento di notifica dell’atto e non a quello di notifica del ricorso, anche se sono state sollevate tesi contrarie che, se accolte – se quindi si depositasse il ricorso in Commissione Tributaria dopo 90 giorni dalla notifica all’Ufficio ed il giudice ritenesse la lite non reclamabile – porterebbero alla dichiarazione di inammissibilità dei ricorso per non essere stata effettuata la costituzione in giudizio nel termine di legge di 30 giorni. Il procedimento di mediazione comunque è stato esteso alle liti catastali, quindi a tutti gli atti di classamento, intendendosi per tali gli atti emessi dall’Ufficio provinciale del Territorio – Agenzia delle Entrate. La novità è insita nel fatto che tale tipologia di atti – notificati a seguito di un accertamento catastale che rettifica il classamento di un immobile, rideterminandone il valore della rendita catastale – non riportando alcuna pretesa tributaria, appartengono alla categoria degli atti dal valore indeterminabile. In base alla precedente disposizione tali atti, fino al 31 dicembre 2015, dovevano essere […]

Attenzione!
Per visualizzare il contenuto dell'articolo è necessario essere autenticati!

Per accedere fai click qui
Se non sei abbonato clicca qui per richiedere l'attivazione di un utenza

NOVITÀ

SEMINARIO

"Tra Corse e Ricorsi
fai Strada alla Legalità"

28 marzo 2018


Per informazioni »

CONVEGNO

I tributi
locali nel 2017

24 marzo 2017


Consulta la
Cartella Stampa
e gli Atti »

CODICE TRIBUTARIO

GIUSTIZIA TRIBUTARIA

ATTI DEL CONVEGNO

"VERIFICHE FISCALI :
manuale di sopravvivenza"




Consulta il materiale

CODICE ISBN:
9788860271068

ACQUISTA