Cinque anni per la Cassazione la prescrizione del fermo amministrativo


Ha formato oggetto di ricorso per Cassazione la sentenza del Giudice di Pace, confermata dal Tribunale, che ha annullato un PREAVVISO DI FERMO AMMINISTRATIVO nella considerazione che la prescrizione applicabile alla cartella di pagamento relativa a sanzioni amministrative per violazione del codice della strada debba essere quella quinquennale stabilita dall’articolo 28 della Legge n. 689/1981, richiamata dall’art. 209 del d.lgs. n. 285/1992 e non quella ordinaria decennale dell’art. 2953 del codice civile. La Corte di Cassazione, Sez. VI Civile, con l’Ordinanza n.11800/2018, pubblicata il 15 maggio 2018, ha rigettato il ricorso proposto da Equitalia ed ha affermato che la scadenza del termine perentorio di cinque anni stabilito per impugnare atti di riscossione coattiva, sia a mezzo Ruolo, sia tramite Ingiunzione ev R.D. n. 639/1910, non determina l’effetto di “conversione” del termine breve in quello ordinario decennale di cui all’art. 2953 cod.civ.. Si tratta, ad avviso del Supremo Collegio, di un principio che si applica con riguardo a tutti gli atti –comunque denominati- di riscossione coattiva di crediti degli enti previdenziali, ovvero di crediti relativi ad entrate dello Stato, tributarie ed extratributarie, nonché di crediti delle Regioni, delle Province, dei Comuni e degli altri Enti locali, nonché delle sanzioni amministrative per […]

Attenzione!
Per visualizzare il contenuto dell'articolo è necessario essere autenticati!

Per accedere fai click qui
Se non sei abbonato clicca qui per richiedere l'attivazione di un utenza

NOVITÀ

SEMINARIO

"Tra Corse e Ricorsi
fai Strada alla Legalità"

28 marzo 2018


Per informazioni »

CONVEGNO

I tributi
locali nel 2017

24 marzo 2017


Consulta la
Cartella Stampa
e gli Atti »

CODICE TRIBUTARIO

GIUSTIZIA TRIBUTARIA

ATTI DEL CONVEGNO

"VERIFICHE FISCALI :
manuale di sopravvivenza"




Consulta il materiale

CODICE ISBN:
9788860271068

ACQUISTA