Consiglio di Stato e Conferenza delle Regioni chiedono modifiche al Testo Unico sulle società a partecipazione pubblica


In attuazione della legge di delega n.124/2015 (Riforma Madia) è stato presentato dal Governo lo schema di decreto  legislativo recante il Testo Unico in materia di società a partecipazione pubblica, trasmesso  al Parlamento in data 28 aprile 2016 per il parere che dovrà essere espresso entro il prossimo 27 giugno. Sullo schema governativo è già intervenuto il Parere del Consiglio di Stato n. 968/2016, il quale ha formulato i propri rilievi. In particolare: ha suggerito di limitare l’ambito delle esclusioni dal nuovo regime solo alle situazioni legate ad apposite disposizioni di legge  e non anche a fonti di rango inferiore e di prevedere un termine massimo di durata del periodo derogatorio; ha rilevato la mancanza d una più precisa indicazione dei vari modelli societari e la distinzione più netta tra “società a controllo pubblico”, “società a partecipazione pubblica” e “società quotate”; riguardo all’ambito di operatività ha segnalato la necessità di precisare che le società a partecipazione pubblica possano svolgere, accanto alle attività di “servizio di interesse generale” anche attività di “servizio di interesse economico generale”, e le società strumentali debbano continuare ad essere ammesse al fine di evitare un possibile conflitto di costituzionalità in relazione  alle “società strumentali regionali” la […]

Attenzione!
Per visualizzare il contenuto dell'articolo è necessario essere autenticati!

Per accedere fai click qui
Se non sei abbonato clicca qui per richiedere l'attivazione di un utenza

NOVITÀ

CONVEGNO

I tributi
locali nel 2017

24 marzo 2017


Consulta la
Cartella Stampa
e gli Atti »

CONVEGNO

IL BES NEL DEF

20 giugno 2017


Per informazioni »

CODICE TRIBUTARIO

GIUSTIZIA TRIBUTARIA

ATTI DEL CONVEGNO

"VERIFICHE FISCALI :
manuale di sopravvivenza"




Consulta il materiale

CODICE ISBN:
9788860271068

ACQUISTA