È competente il giudice ordinario a decidere il rimborso dell’IVA non dovuta sulla TIA


Le SEZIONI UNITE DELLA CASSAZIONE, con la sentenza n.27437/2017, pubblicata il 20 novembre 2017,  hanno deciso che è attribuita al giudice ordinario la competenza in materia di rimborso dell’IVA, indebitamente applicata sulla TIA (Tariffa integrata ambientale),  richiesto dai contribuenti. La controversia è stata avviata da dieci utenti i quali hanno ottenuto dal giudice di pace di Genova la condanna dell’AMIU SPA (gestore del servizio rifiuti) alla restituzione dell’IVA in questione  e la Corte d’Appello ha rigettato il gravame dell’AMIU che ha proposto ricorso per Cassazione, fondato in primo luogo sul difetto della giurisdizione ordinaria che la Corte di Appello di Genova aveva dichiarato inammissibile. Sul punto, la Suprema Corte ha ritenuto ammissibile ma infondato  il motivo in quanto, l’impugnazione in appello del corrispondente punto della sentenza di primo grado ha impedito la formazione del giudicato implicito su tale eccezione. Ha quindi ribadito l’orientamento giurisprudenziale secondo cui , in tema di IVA, spetta al giudice ordinario la competenza in ordine alla domanda proposta dal consumatore finale nei confronti del soggetto che abbia fornito la prestazione del servizio per ottenere la restituzione delle somme addebitate in via di rivalsa. Irrilevanti sono state ritenute le considerazioni svolte dalla società ricorrente a sostegno della […]

Attenzione!
Per visualizzare il contenuto dell'articolo è necessario essere autenticati!

Per accedere fai click qui
Se non sei abbonato clicca qui per richiedere l'attivazione di un utenza

NOVITÀ

SEMINARIO

"Tra Corse e Ricorsi
fai Strada alla Legalità"

28 marzo 2018


Per informazioni »

CONVEGNO

I tributi
locali nel 2017

24 marzo 2017


Consulta la
Cartella Stampa
e gli Atti »

CODICE TRIBUTARIO

GIUSTIZIA TRIBUTARIA

ATTI DEL CONVEGNO

"VERIFICHE FISCALI :
manuale di sopravvivenza"




Consulta il materiale

CODICE ISBN:
9788860271068

ACQUISTA