Il documento unico di circolazione approvato dal Consiglio dei Ministri


Il Consiglio dei Ministri n. 29 del 12 maggio 2017 ha approvato, in secondo esame preliminare, un decreto legislativo in attuazione dell’art. 8, comma 1, lettera d) della Legge delega n. 124/2015  (Legge Madia) avente ad oggetto il documento unico di circolazione per gli autoveicoli, il quale sostituisce i due documenti attuali  (certificato di proprietà e libretto di circolazione) con ciò consentendo una riduzione dei costi di produzione , con l’applicazione di una tariffa unica comprensiva dei diritti di motorizzazione e del corrispettivo per l’iscrizione al PRA. Rispetto al costo attuale di circa 100 euro per i due documenti, si calcola che il risparmio dovrebbe ammontare a circa 60 euro. Verrà anche eliminata la differenza di intestazione tra libretto del veicolo e patente. Il provvedimento dovrà portare alla soppressione del PRA, con il trasferimento delle funzioni al nuovo organismo: AGENZIA PER IL TRASPORTO STRADALE, che si occuperà di iscrizione, rinnovo, trascrizione dei passaggi di proprietà, ipoteche, fermi amministrativi, riscossione dell’imposta provinciale di trascrizione (IPT), nonché dell’omologazione dei veicoli, dei dispositivi di sicurezza, di rilascio e rinnovo delle patenti di guida. Viene confermata la validità fino alla loro scadenza dei documenti già emessi alla data di entrata in vigore del decreto […]

Attenzione!
Per visualizzare il contenuto dell'articolo è necessario essere autenticati!

Per accedere fai click qui
Se non sei abbonato clicca qui per richiedere l'attivazione di un utenza

NOVITÀ

CONVEGNO

I tributi
locali nel 2017

24 marzo 2017


Consulta la
Cartella Stampa
e gli Atti »

CONVEGNO

IL BES NEL DEF

20 giugno 2017


Per informazioni »

CODICE TRIBUTARIO

GIUSTIZIA TRIBUTARIA

ATTI DEL CONVEGNO

"VERIFICHE FISCALI :
manuale di sopravvivenza"




Consulta il materiale

CODICE ISBN:
9788860271068

ACQUISTA