Imposta di soggiorno – Rimodulazione tariffe in comune dissestato – Parere della Corte dei Conti


Un Comune in stato di dissesto ha formulato una richiesta di parere alla Corte dei Conti per conoscere se sia corretta la delibera adottata dal Commissario prefettizio, contenente modifiche al Regolamento che disciplina l’Imposta di soggiorno, con variazione delle tariffe in aumento fino al limite massimo di cinque euro giornalieri di cui all’articolo 4 del D.Lgs. n.23/2011. La Sezione Regionale di controllo per la Toscana, con propria delibera N.2872015, ha ritenuto che il Commissario abbia correttamente interpretato la normativa (art. 4 del decr.legisl. n.23/2011 in armonia con l’art. 251 del TUEL) che consente la rimodulazione in sede regolamentare delle tariffe dell’imposta di soggiorno, fermo restando il rispetto del criterio di gradualità nella classificazione delle strutture ricettizie e dei periodi di pernottamento, nell’ambito dell’applicazione del tributo a partire dalla misura massima. Documento correlato

Attenzione!
Per visualizzare il contenuto dell'articolo è necessario essere autenticati!

Per accedere fai click qui
Se non sei abbonato clicca qui per richiedere l'attivazione di un utenza

NOVITÀ

SEMINARIO

"Tra Corse e Ricorsi
fai Strada alla Legalità"

28 marzo 2018


Per informazioni »

CONVEGNO

I tributi
locali nel 2017

24 marzo 2017


Consulta la
Cartella Stampa
e gli Atti »

CODICE TRIBUTARIO

GIUSTIZIA TRIBUTARIA

ATTI DEL CONVEGNO

"VERIFICHE FISCALI :
manuale di sopravvivenza"




Consulta il materiale

CODICE ISBN:
9788860271068

ACQUISTA