Inammissibile per la Consulta la questione di legittimità dell’aggio di riscossione ad Equitalia


Le Commissioni Tributarie Provinciali di Cagliari, Roma e Milano, nel corso di giudizi aventi ad oggetto la richiesta di annullamento di cartelle esattoriali nella parte relativa ai compensi di riscossione ad Equitalia, hanno sollevato la questione di legittimità costituzionale dell’art. 17, comma 1, del D.Lgs. n. 112/1999 (Riordino del servizio nazionale della riscossione) emanato in attuazione della Legge di delega n. 185/2008. Nelle ordinanze di rimessione è stata sostenuta la violazione degli articoli 3, 53 e 97 della Costituzione per i seguenti motivi: indicazione di compensi di riscossione diversi a seconda dell’ambito territoriale di appartenenza; previsione di compensi non collegati ad alcuna capacità contributiuva del debitore; compenso dovuto anche in assenza di una qualsiasi attività da parte dell’Agente della riscossione. La difesa della Presidenza del Consiglio si è articolata nel senso di considerare l’aggio non finalizzato alla remunerazione delle singole attività di Equitalia, bensì destinato a coprire i costi complessivi del servizio ed è stata inoltre sostenuta la carente esposizione della fattispecie e del quadro normativo di riferimento, con richiesta, quindi, della inammissibilità. Equitalia ha eccepito il difetto assoluto di motivazione sulla rilevanza della questione, la errata censura dell’art. 17 del D.Lgs. n. 112/1999, senza tener conto delle modifiche intervenute […]

Attenzione!
Per visualizzare il contenuto dell'articolo è necessario essere autenticati!

Per accedere fai click qui
Se non sei abbonato clicca qui per richiedere l'attivazione di un utenza

NOVITÀ

CONVEGNO

I tributi
locali nel 2017

24 marzo 2017


Consulta la
Cartella Stampa
e gli Atti »

CONVEGNO

IL BES NEL DEF

20 giugno 2017


Per informazioni »

CODICE TRIBUTARIO

GIUSTIZIA TRIBUTARIA

ATTI DEL CONVEGNO

"VERIFICHE FISCALI :
manuale di sopravvivenza"




Consulta il materiale

CODICE ISBN:
9788860271068

ACQUISTA