La base imponibile ICI determinata sui valori dell’Osservatorio del MEF necessita di adeguata motivazione


La Corte di Cassazione, con la sentenza n.11445/2018 dell’undici maggio 2018, ha ritenuto che il giudice di merito possa utilizzare per la determinazione della base imponibile ICI di un’area fabbricabile la stima dell’Osservatorio del Mercato Immobiliare del MEF, purchè venga fornita una adeguata motivazione del percorso logico seguito per tale valutazione. La controversia è scaturita dalla notifica da parte del Comune di Castelnuovo Rangone di alcuni AVVISI IN RETTIFICA ICI 2001-2004 riguardanti un’area fabbricabile, impugnati con esito favorevole dinanzi alla CTP di Modena e parzialmente confermati dalla CTR Emilia Romagna, con successivo ricorso per Cassazione da parte del Comune. La censura della sentenza CTR è basata essenzialmente sulla pretesa violazione dell’art. 5, comma 5, del D.lgs. n. 504/1992, per non avere il giudice di merito precisato quale tra i valori massimi indicati nell’Osservatorio dovrebbe essere preso in considerazione, atteso che il documento del MEF prevede diverse fasce, suddivise in zone, ognuna delle quali esprime un valore minimo ed un valore massimo. La Suprema Corte ha osservato che l’art. 5, c.5 in questione detta criteri per la determinazione della base imponibile ici con riferimento alle aree fabbricabili ed attribuisce la facoltà ai Comuni, ex art- 59 del D.lgs. n.446/1997, di procedere […]

Attenzione!
Per visualizzare il contenuto dell'articolo è necessario essere autenticati!

Per accedere fai click qui
Se non sei abbonato clicca qui per richiedere l'attivazione di un utenza

NOVITÀ

SEMINARIO

"Tra Corse e Ricorsi
fai Strada alla Legalità"

28 marzo 2018


Per informazioni »

CONVEGNO

I tributi
locali nel 2017

24 marzo 2017


Consulta la
Cartella Stampa
e gli Atti »

CODICE TRIBUTARIO

GIUSTIZIA TRIBUTARIA

ATTI DEL CONVEGNO

"VERIFICHE FISCALI :
manuale di sopravvivenza"




Consulta il materiale

CODICE ISBN:
9788860271068

ACQUISTA