La Camera ratifica la Convenzione con la Santa Sede in materia fiscale


L’Assemblea della Camera ha approvato nella seduta del 31 marzo 2016 il disegno di legge n. 3329 che ratifica la Convenzione tra l’Italia e la Santa Sede in materia fiscale, ora trasmesso al Senato (A S 2309). La Convenzione recepisce gli obblighi fiscali relativi alle attività finanziarie svolte da persone fisiche e giuridiche fiscalmente residenti in Italia, operanti presso enti della Santa Sede, detta disposizioni per lo scambio di informazioni tra le due Amministrazioni e  fornisce attuazione alle disposizioni previste nel Trattato del Laterano in ordine alla esenzione dalle imposte per gli immobili di proprietà ecclesiastica. L’introduzione dello scambio di informazioni ai fini fiscali, relativamente alle imposte di qualsiasi natura o denominazione, consente alle autorità delle parti contraenti di operare un efficace contrasto all’evasione, con la previsione anche del superamento del segreto bancario. Le richieste di informazioni potranno essere inoltrate alla parte contraente a partire dalla data di entrata in vigore della Convenzione ma con riferimento a fatti esistenti o circostanze realizzate a partire dal primo gennaio 2009, consentendo così di espletare le attività di controllo per la regolarizzazione del passato e per il periodo transitorio. Per quanto riguarda il regime di tassazione delle rendite finanziarie di persone fisiche o […]

Attenzione!
Per visualizzare il contenuto dell'articolo è necessario essere autenticati!

Per accedere fai click qui
Se non sei abbonato clicca qui per richiedere l'attivazione di un utenza

NOVITÀ

SEMINARIO

"Tra Corse e Ricorsi
fai Strada alla Legalità"

28 marzo 2018


Per informazioni »

CONVEGNO

I tributi
locali nel 2017

24 marzo 2017


Consulta la
Cartella Stampa
e gli Atti »

CODICE TRIBUTARIO

GIUSTIZIA TRIBUTARIA

ATTI DEL CONVEGNO

"VERIFICHE FISCALI :
manuale di sopravvivenza"




Consulta il materiale

CODICE ISBN:
9788860271068

ACQUISTA