La mancata allegazione di delibere normative non costituisce omessa motivazione dell’accertamento


Il Comune di FORIO ha impugnato per Cassazione la sentenza della CTR Campania che aveva accolto il ricorso del contribuente relativo ad un AVVISO DI ACCERTAMENTO TARSU 2012 per non avere l’atto impositivo assolto l’obbligo di motivazione, causa la mancata allegazione delle delibere in esso richiamate. La Suprema Corte, con l’ORDINANZA DELLA SEZIONE VI – N. 16289/2017 – ha richiamato la consolidata giurisprudenza di legittimità in virtù della quale, in tema di accertamento tributario, l’onere di allegazione posto a carico dell’amministrazione finanziaria dall’art. 7, comma 1, secondo periodo, della Legge n. 212/2000 (Statuto del contribuente) dell’atto richiamato nella motivazione dell’avviso di accertamento, si riferisce agli atti che rappresentano, appunto, la motivazione della pretesa tributaria che deve essere applicata nell’avviso e non agli atti di carattere normativo o regolamentare che legittimano il potere impositivo e che sono oggetto di conoscenza “legale” da parte del contribuente. Si tratta di un principio pacificamente riferibile anche agli avvisi di accertamento emanati dalle amministrazioni comunali, come sancito in numerose sentenze ad es. Cass. N.22197/2004, Cass. N.25371/2008, Cass. N.13106/2013, Cass. N.22254/2016, Cass. N. 1568/2017). In tema di TARSU, la Corte ha affermato inoltre che l’allegazione delle delibere a contenuto normativo non integra in alcun modo il […]

Attenzione!
Per visualizzare il contenuto dell'articolo è necessario essere autenticati!

Per accedere fai click qui
Se non sei abbonato clicca qui per richiedere l'attivazione di un utenza

NOVITÀ

CONVEGNO

I tributi
locali nel 2017

24 marzo 2017


Consulta la
Cartella Stampa
e gli Atti »

CONVEGNO

IL BES NEL DEF

20 giugno 2017


Per informazioni »

CODICE TRIBUTARIO

GIUSTIZIA TRIBUTARIA

ATTI DEL CONVEGNO

"VERIFICHE FISCALI :
manuale di sopravvivenza"




Consulta il materiale

CODICE ISBN:
9788860271068

ACQUISTA