La manovrina sui tributi locali con effetti immediati: la scadenza di agosto


Si preannuncia un’estate impegnativa per i comuni. Il cammino di conversione del DL 50/2017 riserva almeno due importanti novità approvate alla Camera, che chiameranno in causa i consigli comunali fin da subito. Le norme di interesse sono contenute in tre articoli. Locazioni turistiche e imposta di soggiorno. La novità più dirompente è la possibilità per i comuni aventi i requisiti per l’applicazione del tributo, di istituire e aumentare l’imposta di soggiorno, in deroga sia al blocco del potere di aumento dei tributi sia al termine ultimo di esercizio della potestà regolamentare. La possibilità di istituire e rimodulare l’imposta è aperta con decorrenza dal 2017, in deroga all’articolo 1, comma 26, della legge 28 dicembre 2015, n. 208, e all’articolo 1, comma 169, della legge 27 dicembre 2006, n. 296. Questo significa che, dopo la definitiva conversione in legge del decreto, i comuni possono adottare apposito regolamento e delibera tariffaria che troveranno applicazione non dal 1.1.2017 bensì dall’efficacia della delibera, posto che la deroga al comma 169 è piena. L’articolo 4 affronta anche il tema delle locazioni turistiche fino a 30 giorni delle unità abitative, con intento di risolvere le problematiche connesse all’evasione fiscale. I soggetti che esercitano attività di intermediazione […]

Attenzione!
Per visualizzare il contenuto dell'articolo è necessario essere autenticati!

Per accedere fai click qui
Se non sei abbonato clicca qui per richiedere l'attivazione di un utenza

NOVITÀ

CONVEGNO

I tributi
locali nel 2017

24 marzo 2017


Consulta la
Cartella Stampa
e gli Atti »

CONVEGNO

IL BES NEL DEF

20 giugno 2017


Per informazioni »

CODICE TRIBUTARIO

GIUSTIZIA TRIBUTARIA

ATTI DEL CONVEGNO

"VERIFICHE FISCALI :
manuale di sopravvivenza"




Consulta il materiale

CODICE ISBN:
9788860271068

ACQUISTA