Le regole per le notifiche a mezzo pec dei verbali per violazioni del Codice della Strada


Nel Supplemento Ordinario n.12 alla G.U. del 16 gennaio 2018 è stato pubblicato il D.M. 18 dicembre 2017 recante la disciplina delle procedura per la notifica a mezzo posta certificata (PEC) dei verbali di contestazione delle violazioni di norme del Codice della Strada. Il Ministero dell’Interno, Dipartimento P.S., con la Circolare n. 300/1500/18 del 20 febbraio 2018, ha fornito chiarimenti per la corretta applicazione delle disposizioni contenute nel suddetto Decreto, emanato in attuazione dell’art. 20, comma 5 quater, del D.L. n. 69/2013.  La Nota di articola in 6 punti con relative indicazioni per ciascuno di essi. Atti che possono essere notificati a mezzo PEC La procedura si applica solo ai verbali di contestazione delle violazioni del Codice della strada, con esclusione di quelli relativi a sanzioni previste da altre norme; vi rientrano, invece, i verbali recanti sanzioni amministrative accessorie qualora siano parte integrante degli stessi ed unitamente trasmessi. Atti di tale natura sono, quindi, tutti i suddetti verbali, le ordinanze di ingiunzione della Autorità Amministrativa ed ogni altra  comunicazione  che debba essere notificata in forma elettronica secondo le regole del CAD (Codice Amministrazione Digitale). Soggetti nei cui confronti è obbligatoria la notifica a mezzo PEC Il Decreto ha reso obbligatoria, […]

Attenzione!
Per visualizzare il contenuto dell'articolo è necessario essere autenticati!

Per accedere fai click qui
Se non sei abbonato clicca qui per richiedere l'attivazione di un utenza

NOVITÀ

SEMINARIO

"Tra Corse e Ricorsi
fai Strada alla Legalità"

28 marzo 2018


Per informazioni »

CONVEGNO

I tributi
locali nel 2017

24 marzo 2017


Consulta la
Cartella Stampa
e gli Atti »

CODICE TRIBUTARIO

GIUSTIZIA TRIBUTARIA

ATTI DEL CONVEGNO

"VERIFICHE FISCALI :
manuale di sopravvivenza"




Consulta il materiale

CODICE ISBN:
9788860271068

ACQUISTA