L’esenzione ici per il fondo coltivato solo per le persone fisiche e non per le società agricole


Una società agricola ha proposto ricorso per Cassazione avverso la sentenza della CTR PERUGIA che ha ritenuto fondati gli AVVISI DI ACCERTAMENTO ICI del Comune di Terni per gli anni 2004/2007 relativi ad un’area edificabile, non riconoscendo l’agevolazione di cui all’art. 2, comma 1, lettera b) del decr.legisl. n.504/1992, nella considerazione che questa potesse essere riconosciuta solo alle persone fidsiche, aventi la qualifica di imprenditore agricolo, e non alle società agricole, anche perché non  risultava dagli atti di causa che nelle annualità in questione il contribuente avesse effettivamente e direttamente coltivato il fondo. La Suprema Corte, con la sentenza n. 26642/2017 della SEZ. V CIVILE, pubblicata il 10 novembre 2017, ha precisato che la norma invocata dal ricorrente prevede la esenzione ici per i terreni fabbricabili posseduti o condotti dai soggetti indicati nel comma 1 dell’articolo 9, dello stesso decr.legisl. n-504/1992 e cioè: i coltivatori diretti o gli imprenditori agricoli principali che conducono direttamente il fondo, ed inoltre , l’art. 58 del decr.legisl. n.446/1997 ha stabilito che  “si considerano coltivatori diretti o imprenditori agricoli a titolo principale le persone fisiche iscritte  negli appositi elenchi comunali e soggette alle forme obbligatorie di assicurazione in agricoltura”. Si tratta, ad avviso della stessa […]

Attenzione!
Per visualizzare il contenuto dell'articolo è necessario essere autenticati!

Per accedere fai click qui
Se non sei abbonato clicca qui per richiedere l'attivazione di un utenza

NOVITÀ

CONVEGNO

I tributi
locali nel 2017

24 marzo 2017


Consulta la
Cartella Stampa
e gli Atti »

CONVEGNO

IL BES NEL DEF

20 giugno 2017


Per informazioni »

CODICE TRIBUTARIO

GIUSTIZIA TRIBUTARIA

ATTI DEL CONVEGNO

"VERIFICHE FISCALI :
manuale di sopravvivenza"




Consulta il materiale

CODICE ISBN:
9788860271068

ACQUISTA