Nullo l’accertamento ICI per mancata notifica della nuova rendita catastale attribuita


Il Comune di Pozzuoli ha prodotto ricorso per Cassazione avverso la sentenza della CTR Campania riguardante un AVVISO DI ACCERTAMENTO ICI/2007 emesso in relazione alla maggiore rendita attribuita all’unità immobiliare. L’Ente tra i vari motivi ha censurato la sentenza della CTR per violazione e falsa applicazione dell’art. 74, c. 1, della L. n.342/2000, in relazione all’art. 369, c. 1, n. 3, del c.p.c., nel punto in cui ha ritenuto che l’omessa notifica della rendita catastale ne impedisce l’utilizzazione ai fini della determinazione della base imponibile ICI, con conseguente annullamento dell’AVVISO. La Suprema Corte, con l’Ordinanza n.22789/2017 – Sez. VI Civ.- pubblicata il 28 settembre 2017,è partita dalla constatazione che nella fattispecie, l’immobile in questione , in corso di costruzione al momento dell’acquisto della quota di usufrutto, era stato oggetto di lavori di variazione per la destinazione ad albergo, con denuncia nel marzo 2004 della variazione, per cui la rettifica del valore da parte dell’Agenzia del Territorio non può che essere stata messa in atti che in data successiva a quella del primo gennaio 2000, con obbligo della notifica di cui al citato art. 74. C. 1, della L, n- 342/2000. Di conseguenza, ad avviso della Corte, la pronuncia impugnata ha […]

Attenzione!
Per visualizzare il contenuto dell'articolo è necessario essere autenticati!

Per accedere fai click qui
Se non sei abbonato clicca qui per richiedere l'attivazione di un utenza

NOVITÀ

CONVEGNO

I tributi
locali nel 2017

24 marzo 2017


Consulta la
Cartella Stampa
e gli Atti »

CONVEGNO

IL BES NEL DEF

20 giugno 2017


Per informazioni »

CODICE TRIBUTARIO

GIUSTIZIA TRIBUTARIA

ATTI DEL CONVEGNO

"VERIFICHE FISCALI :
manuale di sopravvivenza"




Consulta il materiale

CODICE ISBN:
9788860271068

ACQUISTA