TARI: agevolazioni per il compostaggio domestico


Molti comuni italiani stabiliscono nei loro regolamenti locali la possibilità di ottenere delle riduzioni sulla TARI, la tassa sui rifiuti, se i cittadini realizzano un sistema di compostaggio domestico. Vediamo da vicino cosa significa compostaggio, come realizzarlo e a quanto ammonta lo sconto sulla tassa rifiuti che, è bene sottolinearlo, è diverso da comune a comune. Entrata in vigore con la IUC, la TARI è la nuova tassa sui rifiuti che ha sostituito, a decorrere dal 1° gennaio 2014, i preesistenti tributi dovuti al Comune relativi al pagamento del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti, come TARSU, TIA e TARES. L’importo della tassa sui rifiuti, così come le scadenze, sono decise a livello locale dai singoli comuni con l’apposito regolamento comunale, così come le fattispecie di esenzione e riduzione del pagamento della TARI. Tra i casi di riduzione della tassa sui rifiuti si trova il COMPOSTAGGIO DOMESTICO. Il compostaggio domestico, anche detto semplicemente compost, comporta il frazionamento organico di rifiuti prodotti in casa e il successivo riciclo della sostanza organica che viene restituita sotto forma di fertilizzante e concime naturale. Il compost a casa può essere fatto se si dispone di un pezzetto di terra, orto o anche un […]

Attenzione!
Per visualizzare il contenuto dell'articolo è necessario essere autenticati!

Per accedere fai click qui
Se non sei abbonato clicca qui per richiedere l'attivazione di un utenza

NOVITÀ

SEMINARIO

"Tra Corse e Ricorsi
fai Strada alla Legalità"

28 marzo 2018


Per informazioni »

CONVEGNO

I tributi
locali nel 2017

24 marzo 2017


Consulta la
Cartella Stampa
e gli Atti »

CODICE TRIBUTARIO

GIUSTIZIA TRIBUTARIA

ATTI DEL CONVEGNO

"VERIFICHE FISCALI :
manuale di sopravvivenza"




Consulta il materiale

CODICE ISBN:
9788860271068

ACQUISTA