É dovuta l’IMU dalle società di leasing per il contratto risolto senza la riconsegna del bene


In presenza di una folta giurisprudenza sulla debenza dell’IMU da parte della società di leasing nella ipotesi in cui il contratto sia risolto senza riconsegna del bene, la Corte di Cassazione, con la sentenza della V Sezione Civile, n. 13793 del 2019, è intervenuta nuovamente a decidere a seguito del ricorso proposto dal Comune di LONATE POZZOLO  avverso la decisione della CTR di Milano di conferma della CTP Varese che aveva accolto l’impugnativa di un AVVISO IMU 2912 in relazione ad un immobile concesso in locazione finanziaria con contratto risolto per mancato pagamento dei canoni. Il giudice di appello aveva ritenuto che nel caso in questione soggetto passivo dell’imposta dovesse individuarsi nell’utilizzatore del cespite immobiliare, non essendo la società di leasing nel possesso e nel godimento secondo la prescrizione dell’art. 8, comma 2, del decr. legisl. n. 23/2011. Procedendo ad una disamina del quadro normativo di riferimento, la Suprema Corte ha rilevato che l’art. 9 del decr. legisl. n. 23/2011 individua nel locatario il soggetto passivo nel caso di locazione finanziaria, a decorrere dalla data di stipula e per tutta la durata del contratto, derivandone, qualora il   contratto di leasing sia risolto e l’immobile non sia stato restituito, che il […]

Attenzione!
Per visualizzare il contenuto dell'articolo è necessario essere autenticati!

Per accedere fai click qui
Se non sei abbonato clicca qui per richiedere l'attivazione di un utenza

NOVITÀ

SEMINARIO

"Tra Corse e Ricorsi
fai Strada alla Legalità"

28 marzo 2018


Per informazioni »

CONVEGNO

I tributi
locali nel 2017

24 marzo 2017


Consulta la
Cartella Stampa
e gli Atti »

CODICE TRIBUTARIO

GIUSTIZIA TRIBUTARIA

ATTI DEL CONVEGNO

"VERIFICHE FISCALI :
manuale di sopravvivenza"




Consulta il materiale

CODICE ISBN:
9788860271068

ACQUISTA