Il panorama della riscossione degli enti locali dopo la liquidazione di Equitalia


  PREMESSE Il tema delle forme di riscossione che  gli enti locali possono attivare per l’acquisizione delle proprie entrate, sia di natura tributaria che patrimoniale, assume risvolti sempre più complessi  per effetto della inarrestabile produzione di norme che il legislatore, con la frenesia che lo distingue,  continua a sfornare, ingenerando un clima di confusione nel quale trovano spazio le numerose controversie dinanzi agli   organi giurisdizionali, le interpretazioni rese con le circolari e le risoluzioni delle Amministrazioni centrali ed i dibattiti in dottrina tra gli studiosi del settore. Particolare rilievo riveste ora la recente riforma del sistema attuata con il D.L. n. 193/2016 che ha posto fine alla gestione di Equitalia,  trasferendone  le prerogative  all’AGENZIA ENTRATE RISCOSSIONE (AER)  rivisitandone alcune  funzioni  e competenze, con riflessi anche sulla FISCALITA’ LOCALE. Appare utile,  in simile situazione,  gettare uno sguardo sul panorama normativo che  si presenta per fornire agli operatori del settore possibili elementi di chiarezza. LA NUOVA DISCIPLINA DEL SISTEMA DELLA RISCOSSIONE Il D.L. n. 193 del 22 ottobre 2016, convertito  con la Legge n. 225 del 2016,  con gli articoli 1-3 ha modificato il sistema, disponendo la soppressione di Equitalia con effetto dal 1 luglio 2017 e la contemporanea istituzione  di AGENZIA […]

Attenzione!
Per visualizzare il contenuto dell'articolo è necessario essere autenticati!

Per accedere fai click qui
Se non sei abbonato clicca qui per richiedere l'attivazione di un utenza

NOVITÀ

SEMINARIO

"Tra Corse e Ricorsi
fai Strada alla Legalità"

28 marzo 2018


Per informazioni »

CONVEGNO

I tributi
locali nel 2017

24 marzo 2017


Consulta la
Cartella Stampa
e gli Atti »

CODICE TRIBUTARIO

GIUSTIZIA TRIBUTARIA

ATTI DEL CONVEGNO

"VERIFICHE FISCALI :
manuale di sopravvivenza"




Consulta il materiale

CODICE ISBN:
9788860271068

ACQUISTA