Il terreno utilizzato in agricoltura da uno dei comproprietari in possesso dei requisiti comporta l’agevolazione ici per tutti


Nel caso di un terreno di più comproprietari utilizzato a scopo agricolo da uno solo di essi in possesso dei requisiti  di coltivatore diretto, è riconosciuta l’agevolazione fiscale si fini ICI di cui agli artt. 2, c. 2, lettera b) e 9, c. 1, del decr. legisl. n. 504/1992 ed art. 58, c. 2, del decr. legisl. n. 446/1997, estensibile  anche agli altri comproprietari  privi di tali requisiti . E’ questo il principio affermato dalla Corte di Cassazione – Sez. VI Civile. con l’Ordinanza n. 17337/2018 del 3 luglio 2018, emessa nel ricorso del Comune di Nonantola avverso la sentenza della CTR Bologna in ordine ad un AVVISO DI ACCERTAMENTO ICI 2004, La Suprema Corte ha ribadito quanto espresso  nell’ambito di una consolidata giurisprudenza di legittimità, secondo cui l’agevolazione fiscale trova applicazione anche in favore degli altri comproprietari che non esercitano sul fondo l’attività agricola, in quanto la destinazione agricola di un’area è incompatibile con la possibilità dello sfruttamento edilizio, mentre le sentenze segnalate nel ricorso dal Comune per contrastare tale principio riguardano situazioni civilistiche e fiscali di natura diversa da quella oggetto della presente controversia. D’altra parte, sempre ad avviso della Corte, l’obbligo di non modificare il bene comune, […]

Attenzione!
Per visualizzare il contenuto dell'articolo è necessario essere autenticati!

Per accedere fai click qui
Se non sei abbonato clicca qui per richiedere l'attivazione di un utenza

NOVITÀ

SEMINARIO

"Tra Corse e Ricorsi
fai Strada alla Legalità"

28 marzo 2018


Per informazioni »

CONVEGNO

I tributi
locali nel 2017

24 marzo 2017


Consulta la
Cartella Stampa
e gli Atti »

CODICE TRIBUTARIO

GIUSTIZIA TRIBUTARIA

ATTI DEL CONVEGNO

"VERIFICHE FISCALI :
manuale di sopravvivenza"




Consulta il materiale

CODICE ISBN:
9788860271068

ACQUISTA