La illegittimità costituzionale di alcune norme del decreto “sblocca Italia” n.133/2014


La Corte Costituzionale, con la sentenza n. 7/2016, pubblicata nella G.U. n. 4 del 27 gennaio 2016, sul ricorso proposto dalla Regione Puglia, ha dichiarato la illegittimità dei commi 2, 4, 10 bis, dell’articolo 1 del D.L. n. 133/2014, c.d. “decreto sblocca Italia e riapertura dei cantieri”, nella parte in cui non prevedono che l’approvazione dei progetti delle opere relative alla tratta ferroviaria Napoli-Bari e del Piano di ammodernamento delle infrastrutture avvenga di intesa con la Regione interessata. La pronuncia si basa sul principio che la norma impugnata incide sulle materie per le quali l’articolo 117, comma terzo della Costituzione, stabilisce una competenza legislativa concorrente, ossia riservata alle Regioni, salvo che per la determinazione dei principi fondamentali riservata alo Stato. Per la stessa ragione, la sentenza ha dichiarato la illegittimità costituzionale del comma 11 bis del citato articolo 1 del D.L. n. 133/2014 nella parte in cui, ai fini dell’approvazione non prevede il parere della Conferenza Stato-Regione sui contatti di programma tra L’ENAC ed i gestori degli scali aeroportuali di interesse nazionale.

Attenzione!
Per visualizzare il contenuto dell'articolo è necessario essere autenticati!

Per accedere fai click qui
Se non sei abbonato clicca qui per richiedere l'attivazione di un utenza

BEST PRACTICE GESTIONE ENTRATE

Roma

Sala della Protomoteca

22 Gennaio 2020


Per informazioni...

CONVEGNO

San Gemini (TR)

Fiscalità Locale

13 Dicembre 2019


Per informazioni...

SEMINARIO

"Tra Corse e Ricorsi
fai Strada alla Legalità"

28 marzo 2018


Per informazioni »

CONVEGNO

I tributi
locali nel 2017

24 marzo 2017


Consulta la
Cartella Stampa
e gli Atti »

CODICE TRIBUTARIO

GIUSTIZIA TRIBUTARIA

ATTI DEL CONVEGNO

"VERIFICHE FISCALI :
manuale di sopravvivenza"




Consulta il materiale

CODICE ISBN:
9788860271068

ACQUISTA