Le delibere dei Comuni per la integrazione dei Regolamenti nel settore delle entrate per il 2019


La potestà regolamentare attribuita ai Comuni dall’art. 52 del decr. legisl. n. 446/1997 rappresenta il cardine dell’autonomia locale e va esercitata ogni volta che l’ente debba intervenire per adottare decisioni nel settore delle entrate, alla luce di nuove disposizioni legislative. Giova richiamare l’attenzione sulle norme più recenti che offrono ai Comuni l’occasione per approvare le più significative integrazioni ai suddetti Regolamenti.  Le disposizioni in materia di imposta comunale sulla pubblicità. La legge di bilancio  per il 2019 (n. 145 del 30 dicembre 2018) con il comma 919 dell’art. 1 attribuisce ai Comuni la facoltà di deliberare una maggiorazione fino al cinquanta per cento per le superfici dei mezzi pubblicitari superiori al metro quadrato. Viene inoltre disposto con il comma 917, in relazione alla sentenza della Corte Costituzionale n. 15 del 10 gennaio 2018, la restituzione ai contribuenti delle maggiori  somme pagate e non dovute per imposta di pubblicità negli anni 2013-2018 per effetto delle delibere illegittime adottate dai Comuni oltre la data del 26 giugno 2012 in applicazione dell’art. 23, comma 7, del D.L. n. 83/2012. La restituzione potrà avvenire con una rateazione fino a cinque anni della somma. Sorge da alcune parti il dubbio se rientri nella facoltà del […]

Attenzione!
Per visualizzare il contenuto dell'articolo è necessario essere autenticati!

Per accedere fai click qui
Se non sei abbonato clicca qui per richiedere l'attivazione di un utenza

NOVITÀ

SEMINARIO

"Tra Corse e Ricorsi
fai Strada alla Legalità"

28 marzo 2018


Per informazioni »

CONVEGNO

I tributi
locali nel 2017

24 marzo 2017


Consulta la
Cartella Stampa
e gli Atti »

CODICE TRIBUTARIO

GIUSTIZIA TRIBUTARIA

ATTI DEL CONVEGNO

"VERIFICHE FISCALI :
manuale di sopravvivenza"




Consulta il materiale

CODICE ISBN:
9788860271068

ACQUISTA