Sollevata dall’ANCI la inadeguatezza delle norme del DEF sulle entrate locali  e sulla riscossione


Nel corso dell’audizione presso le Commissioni congiunte bilancio di Senato e Camera del 15 aprile sul Documento di Economia e Finanza (DEF) per il 2019, l’ANCI ha rappresentato le proprie perplessità sul tema delle ENTRATE PROPRIE E DELLA RIFORMA DELLA RISCOSSIONE LOCALE. E’ stato rilevato che il DEF non comprende alcun significativo impegno in materia, anche se il comma 1091 reintroduce specifici incentivi per il personale coinvolto nella gestione delle entrate e sulla possibilità di condizionare l’azione amministrativa del Comune in vampo economico alla verifica della regolarità fiscale del richiedente. Necessita, invece, ad avviso dell’ANCI, lavorare ad una semplificazione delle regole tributarie e degli adempimenti per i Comuni e per i contribuenti, con la revisione di alcuni tributi locali governati da norme mai modificate sin dalla loro emanazione, avvenuta nella maggior parte dei casi  oltre venti anni fa. Si tratta di discipline che possono essere riviste, spesso a costo zero, al fine di abbattere la litigiosità dovuta di frequente alla scarsa chiarezza che ha prodotto sentenze con effetti finanziari e gestionali molto gravosi per i Comuni: vedasi jl caso IVA sulla TIA e l’illegittimità della maggiorazione dell’Imposta di pubblicità, Così, come la unificazione dei due tributi immobiliari  IMU E TASI […]

Attenzione!
Per visualizzare il contenuto dell'articolo è necessario essere autenticati!

Per accedere fai click qui
Se non sei abbonato clicca qui per richiedere l'attivazione di un utenza

NOVITÀ

SEMINARIO

"Tra Corse e Ricorsi
fai Strada alla Legalità"

28 marzo 2018


Per informazioni »

CONVEGNO

I tributi
locali nel 2017

24 marzo 2017


Consulta la
Cartella Stampa
e gli Atti »

CODICE TRIBUTARIO

GIUSTIZIA TRIBUTARIA

ATTI DEL CONVEGNO

"VERIFICHE FISCALI :
manuale di sopravvivenza"




Consulta il materiale

CODICE ISBN:
9788860271068

ACQUISTA